Oltrepò Pavese metodo classico Pinot nero Cuvée Nero d’Oro Berté e Cordini

Denominazione: Oltrepò Pavese Docg
Metodo: classico
Uvaggio: Pinot nero
Fascia di prezzo: da 20 € a 25 €

Giudizio:
8.5


Oltrepòluglio2015 014
Stranamente è un po’ di tempo che non scrivo, come faccio regolarmente da alcuni anni, da quando li ho “scoperti”, dei metodo classico oltrepadani prodotti dalla cantina di Broni Berté e Cordini. Sono vini che, grazie alla felice scelta dei vigneti, quindici ettari vitati (anche vecchi vigneti) nei comuni di Montù Beccaria e Zenevredo, ad altitudini che variano da 150 a 280 metri, e allo staff tecnico, giovane enologo Matteo Berté, che ha fatto esperienza in Toscana e nel Nuovo Mondo prima di fare ritorno a casa e che rappresenta la dinastia più giovane di una famiglia che è proprietaria delle cantine dal 1974, da quando i Berté e Cordini decisero di proseguire l’attività dell’azienda storica fondata nel 1895 da Francesco Montagna, mi convincono in ogni occasione di degustazione.

E mi sembrano rappresentare un’idea di produzione oltrepadana virtuosa non solo nel caso delle bollicine, i metodo classico oggi sono stati razionalizzati e ridotti a tre, Cuvée della Casa, Cruasé e la Cuvée Nero d’Oro oggetto di questa nota, ma anche dei vini fermi, che comprendono Pinot nero vinificato in rosso, Bonarda, Rosso Oltrepò Pavese ma anche singolarità come uno Chardonnay affinato in legno, il Lughet, e soprattutto il Sauvignon Masaria e rende omaggio alle esperienze Down Under di Matteo.

La Cuvée della Casa, di cui ho altre volte scritto, comprende un 15% di Chardonnay accanto al Pinot nero, e riposa sui lieviti 20 mesi, mentre la Cuvée Nero d’Oro è Pinot nero al 100% e fa un affinamento in cantina di almeno 28 mesi.

Perché mi piacciono i metodo classico “firmati” Berté e Cordini? Perché hanno il pregio di abbinare la struttura ed il “peso” assicurato dalla base utilizzata, il Pinot nero, alla misura e all’equilibrio, perché non sono mai statici, prevedibili, monocordi, ma hanno sempre un bel dinamismo che ne facilita la beva, l’abbinamento a tavola, la proposta anche come aperitivo.

Di questa Cuvée Nero d’Oro, non millesimata, ho così apprezzato la bella vivacità cromatica, un paglierino oro brillante e luminoso, il naso fresco e vivo, fragrante e cremoso, giocato su fiori bianchi e una leggera speziatura, note di agrumi canditi e pasticceria. E poi il gusto, che come ho detto é equilibrato, ricco di nerbo, di bella sapidità e mineralità vivo, articolato, di bella pulizia ed equilibrio. Non solo un metodo classico tecnicamente impeccabile, ma molto piacevole e buono.

Bertè e Cordini
via Cairoli, 67
27043 – Broni (PV) – Italy
t. 0385 51028
e-mail info@bertecordini.it
sito Internet http://www.bertecordini.it/


Attenzione!
 Non dimenticate di leggere anche:

 

Lascia un commento

Condividi

Lascia un commento

Connect with Facebook