Incredibile, ma vero: una volta tanto un plauso ad un “tre bicchieri”

CàdelBosco-logo
Il Premio Bollicine dell’anno dato al Franciacorta Dosage Zero Blanc de noir non si discute

Ebbene sì, lo sanno anche i sassi che dei “tre bicchieri” e di quello che rappresentano ho totale disistima. E se scopro che un vino è “tribicchierato” mi sorge una sorta di naturale rifiuto o di prevenzione. Però quest’anno devo riconoscere che tra triplici calici che vanno attribuendo (penso a quelli ampiamente cotarellati dati in Puglia) con una “sensibilità” tutta speciale, incredibilmente un premio speciale l’hanno azzeccato, anche se invece dello stellare 2001, hanno scelto il fantastico, ma decisamente inferiore millesimo 2006.

1novembre2014-fotovarie 036

Credo davvero che questa sia stata la “bollicina” dell’anno, quella scelta dai gamberisti, sempre sensibili alle aziende importanti e potenti, e che sul premio alla Cà del Bosco e al suo Franciacorta Dosage Zero Blanc de noir (un vino fuori misura, di cui ho recentemente scritto del 2005 e di cui conservo in cantina un esemplare di 2001 da usare come bottiglia da grandi occasioni o da regalo di Natale a qualche persona veramente cara) non ci sia proprio niente da dire, (ero presente alla stellare presentazione lo scorso 14 ottobre su ai 466 della vigna Belvedere e ricordo ancora bene quei vini…).

In fondo anche al Gambero rosso una volta tanto, non si sa per sbaglio oppure no, possono azzeccare la scelta giusta e dare, senza che nessuno possa contestare nulla il premio “Bollicine dell’anno” al Franciacorta Dosage Zéro Noir Vintage Collection Riserva 2006 Ca’ del Bosco….

Bravo bravissimo

________________________________________________________________________

Attenzione!: non dimenticate di leggere anche Vino al vino
www.vinoalvino.org

 

Lascia un commento

Condividi

Lascia un commento

Connect with Facebook