Le Comité Champagne conferma le previsioni di Lemillebolleblog

Chapeau

Nel 2014 spedite 307 milioni di bottiglie di Champagne

Avevo scrutato bene nella mia sfera di cristallo, avevo avuto l’occhio lungo, pubblicando, primo in assoluto a farlo, in Italia, questo post lo scorso 7 gennaio. Mi ero arrischiato a “pronosticare”, ma avevo tutti gli elementi per sapere di poterlo fare senza correre il rischio di essere smentito, che “les expéditions del vino che sognare tutto il mondo fa, chiuderanno intorno a quota 308 milioni di bottiglie, con un leggero rialzo dell’uno per cento, mentre il 2013 si era chiuso con un ribasso dell’1,2%.”.

E poi che “l’universo Champagne nel 2014 dovrebbe mettere come fiore all’occhiello il fatto di aver raggiunto il secondo migliore volume d’affari della propria storia, crescendo del 3 per cento e raggiungendo la strepitosa quota di 4,5 miliardi di euro, poco distante dal record storico di 4,56 miliardi raggiunto nel 2007, anno prima dello scoppio della grande crisi economica“.

Champagne 2014

Detto fatto. Circa una decina di giorni dopo a darmi ragione, con questo comunicato stampa, che potete vedere pubblicato come post sul sito istituzionale, e proposto nella sua interezza, qui, è stato nientemeno che il Comité Champagne, l’ente semipubblico che riunisce tutte le maison e tutti i vigneron dell’omonima regione francese. Punto di riferimento assoluto per tutti coloro che coltivano il culto della “méthode champenoise”, del metodo della rifermentazione in bottiglia e vanno oltre, perché è cento volte meglio!, perché si tratta di ben altra qualità, al metodo Martinotti o Charmat e ai loro utilizzatori.

nonéchampagne

La notizia è stata ripresa, il 16 gennaio, in questo post, dall’ottimo blog transalpino Champagne un monde de bulles, e recita, tra l’altro: “Même si les chiffres ne sont pas encore définitifs, il est désormais certain que les expéditions de Champagne dans le monde atteindront au moins 307 millions de bouteilles“, ovvero che “anche se le cifre non sono ancora definitive, é ormai certo che le spedizioni di Champagne nel mondo toccheranno almeno quota 307 milioni di bottiglie”.

E dice anche che “Vignerons et maisons de Champagne se félicitent de ce retour à la croissance. Les expéditions de 2014 enregistrent une hausse de 1% en volume par rapport à 2013 (305 millions de bouteilles). Le chiffre d’affaires s’élève à 4,5 milliards d’euros, ce qui constitue la deuxième performance historique de la Champagne grâce au dynamisme des marchés export“.

SaveWaterdrinkChampagne

Ovvero che “vignaioli e Maison de Champagne si felicitano di questo ritorno alla crescita. Le expéditions del 2014 registrano un rialzo dell’1 per cento in volume rispetto al 2013 (305 milioni di bottiglie). E la cifra d’affari sale a 4,5 miliardi di euro, il che rappresenta la seconda performance storica della Champagne grazie al dinamismo dell’export e dei mercati esteri”.

Il comunicato stampa del CIVC tocca poi altri dettagli di carattere tecnico relativi alla funzione e all’ottimo funzionamento del “système de la réserve Champagne”, dettagli importanti di cui parleremo in un prossimo post.

Maniintrecciatescrivono

Per ora volevo solo dare a Cesare quel che è di Cesare e a Lemillebolleblog quello che gli spetta. Aver scritto, in Italia, in italiano, quello che la Champagne ha poi confermato. Consapevole del detto secondo il quale “chi si loda si imbroda”, non posso però che farmi i complimenti e stringermi la mano. Niente male per uno che un “collega” aveva definito, bontà sua, “fernuto”… Traduco per i non partenopei: finito, fini, doomed… Ma di chi stava parlando, chillo?

________________________________________________________________________

Attenzione!: non dimenticate di leggere anche Vino al vino
www.vinoalvino.org e il Cucchiaio d’argento!

strettamano

3 commenti

Condividi

3 commenti

  1. Gugge

    gennaio 19, 2015 alle 8:17 am

    Tralasciando i Francesi che poco importano nell’economia locale.
    Come siamo messi, non tanto nelle vendite, ma nell’invenduto da parte dei produttori italici di bollicine.
    Suvvia Mago Ziliani una nuova preveggenza a suffragare le sue capacita’.
    Ossequi.

    • redazione

      gennaio 19, 2015 alle 10:10 am

      nel caso della Champagne non é stata preveggenza ma capacità professionale. In questo caso dovrei davvero sapere leggere la sfera di cristallo… Ma mi dia tempo qualche giorno e almeno per una zona di produzione ci proverò 🙂

  2. gugge

    gennaio 19, 2015 alle 11:15 am

    grazie

Lascia un commento

Connect with Facebook