Trento Doc Brut Riserva 2008 Letrari

Denominazione:
Metodo: classico
Uvaggio: Chardonnay, Pinot nero
Fascia di prezzo: da 20 € a 25 €

Giudizio:
4


BrutRiservaLetrari

Ah, “ma allora lo dica che ce l’ha con il Trento Doc e con i trendocchisti!”. Questo il tono di una mail che mi è arrivata nei giorni scorsi, nella quale, con precisione ragioneristica, l’anonimo interlocutore é arrivato a conteggiare quanti articoli avessi dedicato ai Franciacorta negli ultimi mesi e quanti ai Trento Doc, incolpandomi di dedicare, negli ultimi tempi, addirittura più interesse alle “bollicine” dell’Oltrepò Pavese che agli “spumanti di montagna”, pardon, ai metodo classico prodotti in provincia di Trento.

Allora, prima che il mio simpatico amico si rivolga a qualche garante e ottenga da qualche pretore e magistrato d’assalto che pubblichi un certo numero di articoli sui Trento Doc per bilanciare il saldo negativo a loro sfavore su questo blog, ottemperando agli obblighi della par condicio, eccomi subito, ricordando che di Trento Doc mi sono occupato eccome, magari senza lesinare, quando le merita non le risparmio, critiche e ruvide carezze, a parlare di un Trento Doc scegliendo il quale non si sbaglia mai.

Prodotto da un’azienda roveretana alla quale sono particolarmente affezionato e dove opera, coadiuvato dalla figlia Lucia, che ormai di enologia e affini ne sa anche lei una più del diavolo, uno dei grandi “veci” del vino e del metodo classico trentino, quel Leonello Letrari che di vendemmie diciamo che ne ha conosciute tante. E che quanto ad esperienza, savoir faire, capacità di distillare il meglio dalle uve di cui dispone, trasformandole in “champenoise” di grande personalità non è secondo a nessuno.

Letrari, come ho già scritto, qui ad esempio, non ha certo la notorietà universale degli “azionisti di maggioranza” della denominazione, o la potenza delle due cantine social/cooperative che figurano al secondo e terzo posto come numero di bottiglie prodotte, o di qualche altra azienda che fa numeri interessanti, ma dei cui vini si parla ben poco.

Letrari

Produce un quantitativo di qualche decina di migliaia (giunto ora alla rispettabile quota di 60 mila) di bottiglie, distribuite in una gamma fin troppo vasta che oltre alla punta di diamante, 976 riserva del fondatore, comprende Brut, Brut riserva, Brut Rosé, l’altro Rosé denominato + 4, Dosaggio Zero e Dosaggio Zero riserva.
Vini tutti tecnicamente impeccabili – Leonello Letrari, il patron, ha prodotto le sue prime “bollicine” qualcosa come cinquant’anni fa, nel lontano 1961 (lo stesso anno in cui Franco Ziliani, l’enologo, iniziava il sogno diventato poi Franciacorta…) e la figlia Lucia che lo affianca ha la stessa passione per “le bolle” – dotati di una straordinaria bevibilità, di un grande equilibrio e di una personalità che li rende esemplari nel panorama del metodo classico della provincia di Trento.

Questa volta, degustato di recente, ho concentrato l’attenzione sul Brut Riserva millesimato 2008, una cuvée composta per il 60% da Chardonnay, e per il 40% da Pinot Nero, affinata 36 mesi sui lieviti, che in un esemplare con sboccatura 2013 mi ha dato queste sensazioni: colore splendido, un paglierino vivace con leggera vena verdolina, naso splendente, fragrante, intensamente agrumato, con note di fiori d’arancio, fieno, una leggera nota speziata e candita, accenni di cioccolato bianco.

Bocca ampia, consistente, cremosa, di buona dolcezza espressiva, molto morbida sul palato non aggressiva ha una bella acidità ben bilanciata una certa quale persistenza leggermente dolcino sul finale ma decisamente ben fatto e si fa bere bene.

EtichettaTalento

Un solo neo in questo vino, l’etichetta, dove si legge ancora (a fine 2013!) l’incongrua dicitura “Talento”: perché i Letrari a questo tentativo di dare un nome comune a tutto il metodo classico italiano hanno creduto sin dall’inizio. Ma poiché l’operazione Talento è naufragata (morta e sepolta e nessuno si sogna di riesumarne il cadavere) perché non lasciare che sulle vostre etichette, cari Leonello e Lucia, si legga solamente Trento Doc?

Azienda Agricola Letrari
Via Monte Baldo 13/15
38068 Rovereto (Tn)
tel. +39 0464 480200
fax +39 0464 401451
e-mail info@letrari.it
sito Internet www.letrari.it

___________________________________________________________

Attenzione!
non dimenticate di leggere anche Vino al vino

http://www.vinoalvino.org/

2 commenti

Condividi

2 commenti

  1. Pingback: TRENTO, buone notizie. Mi pare ← Trentino Wine Blog

  2. Pingback: Trentino Marzemino selezione 2011 Letrari | Blog di Vino al Vino

Lascia un commento

Connect with Facebook