Spumanti di montagna, ma sottocosto…

Polisottocosto

A Natale manca un mese ma iniziano le svendite dei primi Trento Doc

All’arrivo del festività natalizie manca poco meno di un mese ma sono già iniziate le vendite, pardon le svendite, degli “spumanti di montagna”, pardon, di alcuni Trento Doc (ex Talento).
E così nei supermercati della catena Poli, assai diffusa in Trentino e in Alto Adige, sono iniziate le vendite a prezzo promozionale, sottocosto, di uno dei più diffusi Trento Doc, il Rotari Brut “spumante” della potente cantina cooperativa Rotari Mezzacorona. Che dal 27 novembre al 6 dicembre viene via, se proprio volete comprarlo, a 4,84 euro (prezzo da Prosecco Doc e Docg, o da spumantini proletari) invece di 7,45 con uno sconto del 35% e con un costo al litro di 6,46 euro, compresa bottiglia, tappo, capsula, etichetta, trasporto, ecc.

spumantemontagnasottocosto

Se volete approfittare dell’offerta potete acquistarne solo 4 bottiglie alla volta. Magari abbinandolo, come nel volantino, ad un panettone e ad un pandoro industriale, anche quello sottocosto…
Spumante di montagna, ma il consumatore ci guadagna? Io ne dubito…

___________________________________________________________

Attenzione!
non dimenticate di leggere anche Vino al vino

http://www.vinoalvino.org/

8 commenti

Condividi

8 commenti

  1. Guggenheim

    novembre 28, 2013 alle 9:19 am

    Xche’ dubita?

    • Franco Ziliani

      novembre 28, 2013 alle 3:08 pm

      dubito perché penso che il consumatore, soprattutto se avvertito ed esigente, meriti vini migliori. Migliori Trento Doc, veramente di montagna. E su questo blog ne ho indicati ormai parecchi

  2. Graziano

    novembre 29, 2013 alle 7:18 am

    “Ideale a tutto pasto e ben bilanciato, il Rotari Flavio è una Riserva delle migliori uve Chardonnay provenienti dalle zone collinari sopra i 350 metri di altitudine a nord di Trento. Chi di voi ne ha mai gustato un calice?”.
    Questo è la didascalia della campagna Facebook che gira in questi giorni .. per il Flavio: .. 350 mt. ….. altro che montagna…..altro che vette innevate.. 350.. metri…
    Cosa ne pensa?

    • Franco Ziliani

      novembre 29, 2013 alle 4:02 pm

      penso, come ho già detto, che presentare i Trento Doc (tutti, non solo alcune eccezioni) come “spumanti di montagna” é una solenne presa in giro della realtà.

      • cosimo piovasco di rondò

        dicembre 1, 2013 alle 3:41 pm

        beh però bisogna riconoscere che almeno a rotari non taroccano sulle altimetrie: parlano di 350 mt. non di vette innevate….. ora dovrebbero fare un’altro passaggio: far valere tutto il loro potere di condizionamento sull’istituto per convincere i loro pari a cambiare pay off: trentodoc, “spumante” di collina…
        restiamo in ascolto….

  3. Pingback: TRENTODOC: TIRARE LE SOMME PLEASE! ← Trentino Wine Blog

  4. gian piero staffa

    dicembre 2, 2013 alle 3:45 pm

    Ci risiamo, l’anno scorso aveva iniziato Altemasi sotto i 5 euro e Rotari gli e’ andata dietro. Ma non e’ che la promozione l’anno scorso non e’ andata bene e si rilancia con lo stock? Di che hanno e’ la sboccatura proposta quest’anno? La dicitura ‘di montagna’ e’ poi senz’altro sanzionabile perché genera confusione per il consumatore. Ma allora in Val di Cembra dove fanno bollicine spaziali cosa ci scrivono ? Spumante in orbita?

  5. Nicola

    dicembre 10, 2013 alle 12:45 pm

    Anche la Val di Cembra non si salva, nell’iper della mia zona vendono il loro Trentodoc a 5,89.

Lascia un commento

Connect with Facebook