Nuovo presidente per il Consejo Regulador della D.O. Cava. Freixenet conferma il controllo sulla denominazione

FOR THE ENGLISH VERSION CLICK HERE

E’ stato recentemente eletto il nuovo presidente del Consejo Regulador de la DO Cava, organismo dipendente dal Ministero dell’Agricoltura e Alimentazione spagnolo, integrato da viticoltori, elaboratori di vini e rappresentati delle Comunità autonome della Regione del Cava e del Ministero, creato dapprima nel 1969, quindi perfezionato nel 1972 e nel 1991, quando fu varatoel Reglamento del Cava y de su Consejo Regulador” ed il Cava fu riconosciuto come vino v.e.c.p.r.d, ovvero vino espumoso de calidad producido en una región determinada.
E’ risultato eletto Pere Bonet Ferrer, classe 1946, direttore della comunicazione e membro della Commissione Esecutiva del Gruppo Freixenet, che si è imposto su Joan Amat, già sindaco di Sant Sadurní e general manager della Raventos i blanc. In qualità di vice presidente è statyo eletto Xavier Farré, presidente della Cooperativade Bellvei y de la empresa Centro Vinícola del Penedès (CEVIPE), che si è imposto su Juan Pascual, presidente de la Asociación de Viticultores del Penedès.
Questa nomina conferma il peso importante nell’ambito della D.O. Cava della casa vinicola Freixenet, leader produttiva del Cava anche con marchi quali Castellblanch, Segura Viudas, Conde de Caralt e Canals & Nubiola, proprietaria nella Sonoma Valley in California del marchio Gloria Ferrer ed in Champagne della Maison Henri Abelé di Reims, una delle più antiche Maison, fondata nel 1757. Ed in Messico Freixenet possiede la Sala Vivé winery.
La celebre casa spagnola é un gruppo internazionale che ha diversificato la propria produzione anche nel settore dei vini fermi, in Spagna in Penedès, Ribera del Duero, Rías Baixas, Priorat, Montsant e Rioja, quindi in California, Australia, Argentina e in Francia nella zona di Bordeaux, dove è stato acquisito nel 2001 il négociant Yvon Mau.
Vedremo se alla testa dell’organismo consortile del Cava un membro della famiglia Ferrer saprà fare altrettanto bene.

___________________________________________________________

Attenzione!
non dimenticate di leggere anche Vino al vino

http://www.vinoalvino.org/

1 commento

Condividi

Un commento

  1. MORTELLO G.

    dicembre 28, 2013 alle 10:38 am

    Molto interessante!

Lascia un commento

Connect with Facebook