Champagne e Royal Warrant : quali sono i fornitori ufficiali di Sua Maestà la Regina?

Quante sono le Maison de Champagne che possono contare sulla presenza sulle loro bottiglie della dicitura “By appointment to Her Majesty the Queen”? Quante dispongono del prestigioso Royal Warrant, il brevetto reale della corte d’Inghilterra che viene accordato alle aziende che vendono i loro prodotti alla Casa Reale?
Per l’esattezza sono nove a potersi avvalere di questa che in fondo è solo una menzione onorifica che può avere un qualche effetto sul consumatore, ovviamente su quello britannico, se questo è un convinto fan dei regnanti britannici, e in qualche modo acquistando uno degli Champagne favoriti da loro sogna di condividere i loro gusti e privilegi.
Questo Royal Warrant non va considerato come una garanzia di qualità, anche se si arriva ad averlo dopo che un apposito comitato ha verificato la natura ed il valore dei prodotti che aspirano a dotarsene. La pratica del sigillo reale non è appannaggio esclusivo della Corte inglese, perché anche altre monarchie nel mondo, dalla Svezia alla Tailandia sino al Giappone (ma pure monarchie decadute come quelle di Ungheria, Romania e Russia) accordano questa forma di privilegio.
E nel Regno Unito oltre al Royal Warrant della Regina ci sono anche quelli del Duca d’Edimburgo e del Principe di Galles e fino al 2007 è esistito quello della Regina Madre.
Curiosamente, in un mondo dove si paga tutto e dove nulla è gratuito, questi Royal Warrant sono concessi a titolo praticamente gratuito, visto che il costo del brevetto, una volta avuta l’autorizzazione, è solo di 600 sterline. Un tempo i fornitori ufficiali della Regina erano esenti da tasse e imposte varie ed il Royal Warrant viene concesso non per un solo Champagne ma per l’insieme della produzione aziendale.
Ecco infine l’elenco delle Maison fornitrici di Her Majesty the Queen e la data di concessione del Royal Warrant.

Champagne Lanson: 1900
Champagne Bollinger: 1955
Champagne Moet & Chandon: 1955
Champagne Veuve Clicquot-Ponsardin : 1955
Champagne Louis Roederer: 1962
Champagne Krug: 1962
Champagne GH Mumm & Cie: 1964
Champagne Laurent-Perrier: 1998
Champagne Pol Roger: 2004

Va poi ricordato che Moët & Chandon, Louis Roederer, G. H. Mumm et Veuve Clicquot-Ponsardin dispongono anche del brevetto della Corte Reale di Austria e Ungheria e Roederer della Corte Reale di Russia.

___________________________________________________________

Attenzione!
non dimenticate di leggere anche Vino al vino

http://www.vinoalvino.org/

Lascia un commento

Condividi

Lascia un commento

Connect with Facebook