Un menu di Natale (2012) a tutto Trento Doc: la proposta del ristorante El Pael di Canazei

Anche quest’anno ho la grande fortuna di poter ospitare su Lemillebolleblog uno speciale menu di Natale, che prevede l’abbinamento a tutto pasto del metodo classico principe del Trentino, il Trento Doc, studiato apposta per i nostri lettori da un caro amico trentino, il sommelier Roberto Anesi, patron del Ristorante Osteria Tipica Trentina Wine Restaurant El Pael a Canazei in Val di Fassa, celebrata meta turistica in ogni stagione.
Roberto è molto attivo sul Web (potete leggerlo sul suo blog e trovare i suoi “cinguettii” sul suo account Twitter) è un convinto estimatore del Trento Doc e della sua possibilità di essere gustato a tavola in abbinamento ad una ricca serie di piatti, e svolge un’opera appassionata di “ambasciatore” delle “bollicine” trentine in giro per il mondo.
Conoscendo la sensibilità e la fantasia sua e del team di cucina di El Pael, credo che queste proposte di abbinamento del metodo classico trentino e di alcuni prodotti in particolare possa essere non solo interessante, ma fonte d’ispirazione per i lettori di Lemillebolleblog. Un grazie a Roberto per la sua disponibilità e buon appetito!

Trancio di trota marmorata arrosto con spinaci e salsa al Trento Doc

Piatto molto delicato che esalta la qualità della trota marmorata che viene scottata in padella calda con olio d’oliva del lago di Garda ed adagiata su di un letto di spinaci prima sbollentati e poi saltati, successivamente nappata con una salsa ottenuta riducendo del Trento Doc che donerà profumo, equilibrio ed una piacevole tendenza acida al piatto.

Abbiniamo a questo piatto un Trento Doc scelto nell’ampio e valido panorama dei dosaggio zero che ultimamente sono stati immessi sul mercato. In questo caso scelgo Revì Dosaggio Zero per la sua completezza. Molto tipico dei profumi, la giusta struttura che coniuga complessità e tipicità di territorio e, non ultimo, il corretto rapporto qualità prezzo.

Ravioli in pasta di patate viola con ripieno al “Cher de Fasha”

Un piatto decisamente molto saporito ottenuto lavorando le patate viola e formando dei ravioloni che verranno poi ripieni di formaggio Cher de Fasha stagionato sei mesi ed ottenuto esclusivamente da latte proveniente dai nostri alpeggi. Il piatto viene servito cosparso di burro fuso ed ultimato con un tocco di erba cipollina.

Nell’abbinamento qui dovremo andare a cercare un Trento Doc che abbia la struttura ma soprattutto la lunghezza per reggere il ripieno di formaggio. Ho così pensato a Maso Bellaveder Brut Riserva 2008 ottenuto da sole uve Chardonnay che presenta queste caratteristiche.


Nodino di capriolo in salsa speziata al vino, finferli e purè di patate della Val di Gresta

Anche quest’anno ho deciso di inserire nel menù un piatto di selvaggina che dalle nostre parti non manca mai… il nodino di capriolo va salato e pepato e poi rosolato in padella con olio di oliva. Dopo aver preparato una riduzione di vino rosso del Trentino aggiungetela al fondo di selvaggina che userete successivamente per montare il piatto.

La presentazione va fatta adagiando in centro al piatto il purè ottenuto con le patate della Val di Gresta ed adagiandoci sopra due fettine di capriolo, la salsa ristretta al vino ed infine i finferli saltati in padella.

Per quanto riguarda l’abbinamento ho pensato di proporre un Trento Doc Rosè ed ho optato per l’ultimo nato, il Brut Rosè Pian di Castello di Endrizzi che mi ha particolarmente impressionato durante l’ultima edizione di Bollicine su Trento. Tutto Pinot Nero, vigneto di alta quota che dona una particolare eleganza ben integrata in un corpo strutturato e dal lungo finale gustolfattivo.

Millefoglie di meringhe con mousse al cioccolato e torrone

L’abbinamento del dessert con un metodo classico demi-sec non è sempre scontato come spesso sembra.. Il piatto di avere delle caratteristiche precise, la dolcezza deve essere calibrata e mai troppo percettibile per non andare a coprire la delicatezza fruttata del vino abbinato. Il piatto si prepara facendo dei dischi di meringa del diamentro di 7/8 cm che verranno intervallati da una mousse di cioccolato non troppo intensa scegliendo un cioccolato al 65%. Con del torrone di Cremona tenero ricavare dei cubetti tagliandoli a coltello e cospargendo qualche pezzettino sopra alla mousse quindi coprire con un altro disco e ripetere il procedimento.

Per l’abbinamento scelgo un Trento Doc demi-sec. Molto pulito, elegante e fruttato quello di Ferrari mentre più intenso e dolce quello di Maso Martis.

Ristorante EL PAEL
Osteria Tipica Trentina Wine Restaurant
Via Roma, 58 38032 Canazei (TN)
Tel. 0462/601433 Cel. 348/3855404
e-mail info@elpael.com
sito Internet www.elpael.com

 

Lascia un commento

Condividi

Lascia un commento

Connect with Facebook