Il Consorzio Franciacorta lancia le tre consulte di viticoltori, vinificatori, imbottigliatori


Il comunicato stampa emesso nel pomeriggio di oggi, 11 dicembre, dal Consorzio Franciacorta, al termine dell’Assemblea generale che si è svolta in giornata, contiene un passaggio di estremo interesse laddove recita: “La grande novità, accolta con vivo favore da tutti i presenti, è stata la proposta di costituire tre consulte che rappresentino le stesse categorie previste dallo statuto sociale: viticoltori, vinificatori, imbottigliatori, con l’obiettivo di dare voce e valorizzare ogni contributo da parte di tutta la filiera del Franciacorta, portandolo all’interno degli organi ufficiali attraverso un portavoce nominato da ciascuna, e rendendo così ogni azione ancora più efficace. Una proposta rivolta soprattutto alle piccole aziende, che ne hanno apprezzato lo spirito ed i contenuti, dandole pieno sostegno.
“Il sistema Franciacorta – spiega Maurizio Zanella, presidente del Consorzio Franciacorta – è costituito da numerose realtà molto differenti tra loro che, attraverso queste consulte, potranno contribuire in modo organico al suo continuo miglioramento e sviluppo.
Si tratta di mettere in condivisione i nostri talenti e le nostre esperienze, per presentarci con una forza rinnovata sul mercato nazionale e mondiale”. L’annuncio di questo nuovo organo consultivo, che dovrebbe dare voce e pari dignità a tutte le realtà produttive comprese nel complesso universo franciacortino, mi sembra una novità di indubbio interesse tenuto conto che ad oggi il Consorzio è composto da oltre 100 (per l’esattezza 107) aziende associate e che oltre la metà è collocata in una fascia produttiva che non supera le 50 mila bottiglie.
Mi pare di capire che lo spirito di queste consulte dovrebbe prevedere una grande attenzione al lavoro e alle esigenze di queste piccole e medie realtà produttive, che molto spesso contribuiscono, anche se i numeri sono piccoli, a diffondere un’immagine prestigiosa e vincente di questa vitale zona vinicola bresciana.
Nel plaudire a questa novità, mi auguro che a rappresentare ognuna di queste consulte siano non solo persone capaci, che in Franciacorta non mancano, ma persone di buona volontà che vogliano seriamente mettersi in gioco e impegnarsi nell’interesse non solo delle singole categorie di cui sono espressione, ma nell’interesse della Franciacorta tutta.
A tutti loro gli auguri di buon lavoro da parte di Lemillebolleblog.

1 commento

Condividi

Un commento

  1. Pingback: Consorzio Franciacorta: si istituiscono le Consulte di categoria per migliorare il dialogo e per crescere | TerraUomoCielo

Lascia un commento

Connect with Facebook