Franciacorta Franciacorta Pas Dosé 2008 e Riserva Casa delle Colonne Zero 2005 Fratelli Berlucchi

Denominazione: Franciacorta Docg
Metodo: classico
Uvaggio: Chardonnay, Pinot bianco, Pinot nero

Giudizio:
8

Denominazione: Franciacorta Docg
Metodo: classico
Uvaggio: Chardonnay, Pinot nero

Giudizio:
9


Lo sanno anche i bambini che un gusto più morbido e rotondo nel vino, con una calibrata punta di dolcezza, tende generalmente a piacere di più, soprattutto nel consumatore medio che è dotato di minori strumenti critici nei confronti dell’appassionato consapevole e del conoscitore.
Questo fattore spiega il particolare successo che incontrano, anche nel campo delle “bollicine”, non solo prodotti aromatici ottenuti con il metodo Charmat, che per loro natura tendono ad avere una vena più “abboccata”, ma anche metodo classico che sapientemente riescono a smussare asperità e vene acide per presentarsi con un gusto più fruttato e succoso e con una maggiore facilità di lettura (alias piacevolezza di beva).
Consapevole di questo stato di cose di cui confesso che prendo atto pur non condividendole, non posso che essere contento e giudicare con grande favore una tendenza che da un ambito un po’ di nicchia tende faticosamente a farsi strada nel panorama del metodo classico italiano, ovvero l’accresciuto numero di vini che potremmo definire Nature, Dosaggio Zero, Dosage Zero che si affacciano sul mercato. Questo soprattutto nelle due capitali del metodo classico, la Franciacorta ed il Trentino.
Attendendo con grande curiosità l’arrivo di sabato 24 novembre, quando a Trento, nell’ambito della rassegna annuale Bollicine su Trento, condurrò in tandem con l’amico sommelier Roberto Anesi, una degustazione di sette Trento Doc Dosaggio Zero, spostandomi in provincia di Brescia voglio dedicare spazio all’annata più recente, il 2008, di un prodotto già esistente, e presentare il nuovo nato, una riserva 2005, del Pas Dosé di casa Fratelli Berlucchi.
Come sempre guidata con piglio fermo e grande energia da quella grande Donna del vino (associazione di cui è stata insuperata presidente) Pia Donata Berlucchi (nonché dalla figlia Tilli) l’azienda di Borgonato di Cortefranca, 70 ettari di vigneto a DOC e DOCG in Franciacorta che producono uva che viene interamente trasformata e assicura l’autosufficienza aziendale, la Fratelli Berlucchi ha sempre prodotto Franciacorta caratterizzati da un vivace profilo acido, da grande nerbo e non ha mai seguito, a differenza di altri produttori franciacortini, una certa tendenza ad arrotondare e attribuire “curve” sinuose e morbidezze ricercate ai propri vini.
Una conferma, conoscendo e apprezzando questo vino è stato il Franciacorta Pas Dosé 2008, prodotto in 10000 bottiglie con una calibrata sintesi composta per il 90% da Chardonnay e Pinot bianco e per il 10% da Pinot nero, con una permanenza sui lieviti mai inferiore ai 30 mesi.
Colore paglierino intenso con sfumature oro, si fa notare subito per il suo naso giustamente maturo, ricco, mediamente fruttato, con belle striature sapide e minerali e una nitida vena calcarea che ne esaltano la freschezza.
Bocca sottile ma precisa, nervosa di bella incisività, dinamismo e nerbo, con sale molto evidente e una persistenza lunga e affilata. Un Franciacorta “verticale” non di grande ampiezza ma molto pulito che si fa bere molto bene. Più ambizioso e impegnativo il Franciacorta Riserva Casa delle Colonne Zero 2005, prodotto, in questa sua prima uscita, solo in 2500 esemplari. Questa Riserva, che si è affinata per 60 mesi sui lieviti, porta il nome de la “Casa delle Colonne”, l’antica villa di famiglia in Borgonato, cui Pia Berlucchi ed i suo fratelli sono legati da indelebili ricordi.
Per la sua produzione sono state impiegate uve mature di Chardonnay 90% e Pinot Nero 10%, provenienti dai selezionati vigneti “Mandola” e “Tre Camini” siti rispettivamente in Borgonato e Torbiato. Come il Pas Dosé è un vino dal gusto decisamente secco e deciso, con un dosaggio di zuccheri di 2 grammi litro.
Colore paglierino oro brillante, si propone nel bicchiere con un perlage sottile e continuo, di grande vivacità, con un naso molto integro agrumato nervoso, di bell’impatto immediato, sapido e minerale, con frutta bianca in evidenza e una grande fragranza e freschezza.
Bocca di media struttura, con una buona ampiezza che emerge progressivamente sul palato e dà al vino piacevolezza e persistenza anche grazie ad un’acidità ben calibrata e ad un nerbo preciso che conferisce al vino slancio, continuità e grande dinamismo e ne facilita l’apprezzamento, portato a tavola e abbinato a preparazioni gustose a base di pesce, antipasti freddi, crostacei e carni bianche. Prosit!

Fratelli Berlucchi
Via Broletto 2
25040 Borgonato di Cortefranca
tel. +39.030.984451
fax +39.030.9828209
e-mail info@fratelliberlucchi.it
sito Internet http://www.fratelliberlucchi.it

___________________________________________________________

Attenzione!
non dimenticate di leggere anche Vino al vino

http://www.vinoalvino.org/

Lascia un commento

Condividi

Lascia un commento

Connect with Facebook