Trento Doc Terra di San Mauro Cantina Mori Colli Zugna

Denominazione:
Metodo: classico
Uvaggio:

Giudizio:
7


Nel complesso sistema produttivo vitivinicolo che esiste in Trentino le cantine sociali o cantine cooperative vantano storicamente un ruolo centrale. Per quanto si possa giudicare molto negativamente lo strapotere che alcune mega cantine cooperative della provincia di Trento, Cavit e Mezzacorona in primis, sono riuscite ad avere ed esercitare, permettendosi operazioni molto discutibili quali investimenti in Sicilia (ma le cantine trentine non dovrebbero investire in Trentino e avere a cuore la salvaguardia del vino trentino?) favoriti da una sostanziale sintonia e da un netto sostegno del mondo politico locale, non si può negare che anche se larga parte dei vini più interessanti del panorama trentino siano espressione della rete di piccole aziende che fanno parte dell’Associazione dei Vignaioli, le cantine sociali siano in grado di proporre vini di affidabile qualità media. E talvolta delle autentiche piccole sorprese.
E’ questo il caso, ad esempio, del Trento Doc Brut della linea Terra di San Mauro, non millesimato, proposto da una grande cantina sociale con oltre cinquant’anni di storia come la Cantina Mori Colli Zugna, che sorta alla fine degli anni 50, al momento attuale può contare su 610 soci, con una superficie vitata controllata di 550 ettari, nel Sud del Trentino, nel territorio che collega la valle dell’Adige con il Lago di Garda, nei comuni di Mori, con le frazioni di Besagno, Sano e Valle S. Felice, e di Brentonico, con le frazioni di Cazzano, Crosano e Castione; e lungo i versanti della Vallagarina, a ridosso degli abitati di Marco, Serravalle, S. Margherita e Marani di Ala sulla sinistra del fiume Adige, Chizzola e S. Lucia sulla sponda destra.
L’ampia superficie vitata si estende dai 200 ai 500 metri di altezza, e si estende con un andamento trasversale tra la Valle dell’Adige e quella del Basso Sarca, che si arrampica fino sull’altopiano di Brentonico, alle pendici del Monte Baldo, e si distende lungo i pendii alla destra e alla sinistra del fiume Adige nelle frazioni di Marco, Chizzola, Serravalle e Santa Margherita.
La Cantina Mori Colli Zugna è nata dalla fusione di due storiche società Cooperative: la Cantina Sociale di Mori e la Cantina Sociale Colli Zugna e raccoglie, vinifica e commercializza circa il 90% della produzione viticola della zona e ha dato vita negli ultimi anni ad un percorso denominato “progetto qualità” con lo scopo di ottenere vini con specifiche caratteristiche per potersi fregiare della denominazione d’origine Trentino Superiore.
Nella vasta superficie viticola controllata cresce, come in tante altre realtà produttive trentine, una molteplicità di vitigni: Marzemino, Cabernet, Lagrein, Merlot, Teroldego, Pinot Nero, Chardonnay, Pinot Grigio, Moscato Giallo, Müller Thurgau, Traminer Aromatico, Sauvignon, per una produzione intorno alle 200 mila bottiglie, ma è lo Chardonnay a vantare un ideale ambientamento in questo territorio. E da uve Chardonnay in purezza la Cantina Mori Colli Zugna, che da alcuni anni propone i suoi vini con un etichetta raffigurante la vite ed il gelso, elementi fondamentali nell’economia del paese di Mori agli inizi dello scorso secolo, quando il gelso forniva un reddito relativamente molto elevato essendo le sue foglie utilizzate per l’allevamento del bacco da seta e la viticoltura non si era ancora sviluppata sino a rappresentare la quasi totalità del reddito degli agricoltori della zona, produce il proprio Trento Doc.
In vendita, come gli altri vini aziendali, nell’ampia Enoteca della Cantina che si raggiunge facilmente dall’uscita autostradale A22 di Rovereto Sud (direzione Riva del Garda – prima uscita destra per Mori proseguendo poi per direzione Avio – entrata sulla destra a 200 mt.) e che oltre ai vini propone prodotti agroalimentari artigianali di cui lodevolmente sul sito Internet vengono indicati i fornitori.
Un campione con sboccatura 2011 mi ha dato queste impressioni d’assaggio: colore paglierino scarico brillante traslucido quasi metallico, perlage fine e continuo, naso abbastanza maturo con frutta gialla in evidenza, una bella vena agrumata che richiama il pompelmo e fieno secco con una leggera vena minerale.
In bocca attacco ben secco, deciso di salda costruzione e bella incisività, con acidità nervosa che spinge, gusto più verticale che largo con una certa energia e bella articolazione, per un Trento Doc equilibrato piacevole piuttosto sapido che si fa bere piacevolmente, proposto come aperitivo e in abbinamento ad antipasti a piatti a base di pesce, di lago e di mare.

Cantina Mori Colli Zugna
SP 90 Loc. Formigher, 2 38065 Mori (TN)
tel. 39 0464 918154
fax: 0464 910922
e-mail enoteca@cantinamoricollizugna.it
Sito Internet http://www.cantinamoricollizugna.it/

1 commento

Condividi

Un commento

  1. Pingback: Trentino Wine Blog » Chardonnay del Monte Baldo su Le Mille Bolle Blog

Lascia un commento

Connect with Facebook