In marzo dati negativi per l’export di Champagne. Un calo di quasi il 15%

Come si apprende leggendo questa news, pubblicata sul wine blog francese Champagne, un monde de bulles, le statistiche fornite dal C.I.V.C. Comité interprofessionnel du vin de Champagne, rivelano che non sono andate bene nel mese di marzo le cose per le esportazioni di Champagne.
Il bilancio è di 18,4 milioni di bottiglie spedite, in netto ribasso, ovvero il 14,6%, rispetto all’andamento del marzo 2011. Le spedizioni del marzo 2012 si avvicinano a quelle del marzo di cinque anni fa, quando si raggiunse la quota di 18,9 milioni di pezzi.
L’aspetto preoccupante è che tutti gli attori della filiera champenoise fanno registrare un calo delle vendite: – 32,5% per le cooperative, -14,5% per le Maison de Champagne, – 4,6% per i vignerons.
Pur tenendo conto che marzo è un mese tradizionalmente poco significativo per il mercato dello Champagne, con un volume delle vendite che mediamente rappresenta il 6,2% di un intero anno, in proiezione su dodici mesi le spedizioni di Champagne segnerebbero un calo del 2,3% sfiorando i 317 milioni e mezzo di bottiglie.
Ben diverso l’andamento fatto segnare giusto un anno orsono, quando la Champagne salutava una crescita rispetto al 2010 superiore al tre per cento, una proiezione su 12 mesi che registrava un aumento dell’8,3% e l’obiettivo finale di 323 milioni di bottiglie.
La crisi economica, che ogni giorno mostra aspetti sempre più preoccupanti, evidentemente colpisce anche lo Champagne ed i suoi consumi…

2 commenti

Condividi

2 commenti

  1. Cantastorie

    maggio 22, 2012 alle 9:38 am

    …”un monde de bulles”….pure loro usano questi termini?…. chissà se lo viene a sapere…qualcuno!!!

  2. Pingback: Dati spedizioni Champagne 2012: 308,8 milioni di bottiglie contro i 323 del 2011 | Il Prosecco

Lascia un commento

Connect with Facebook