La bocca della verità – Champagne e “spumanti” italiani: nulla in comune. Parola di Thibaut Le Mailloux (CIVC)

Inauguro una nuova rubrica flash dove citandoli testualmente proporrò giudizi, valutazioni, analisi, che condivido in toto. Valutazioni che sembrano arrivare, a mio avviso, da una sorta di “bocca della verità” e che pertanto sottoscrivo.
Il primo pronunciamento in cui mi riconosco l’ho trovato in un articolo del 21 dicembre, a firma di Flora Zanichelli e Bruno Mazurier pubblicata sull’edizione on line del quotidiano francese Le Parisien.
Titolo: Le mousseux italien ferait de l’ombre au Champagne Sottotitolo: “à l’export le spumante serait passé devant le champagne”.  Nell’articolo, che potete leggere qui, si parla del tanto annunciato e strombazzato sorpasso, nelle esportazioni, dello “spumante” italiano sullo Champagne.
A questo proposito viene interpellato Thibaut Le Mailloux, direttore della Comunicazione del Comité interprofessionnel des vins de champagne (CIVC), che testualmente dichiara: “On compare des vins qui ne sont absolument pas comparables. Ce n’est d’ailleurs pas la première fois qu’on utilise la notoriété du champagne pour procéder à cet amalgame, lâche, un brin agacé, Thibaut Le Mailloux, du Comité interprofessionnel des vins de champagne (CIVC).
Le spumante est une appellation obscure de plusieurs vins mousseux alors que le champagne est une appellation d’origine contrôlée, avec une seule méthode de vinification et un cahier des charges strict”.

Il che tradotto significa: “Si paragonano vini che non sono assolutamente paragonabili. Non è del resto la prima volta che si utilizza la notorietà dello Champagne per fare una simile confusione, sbotta, un po’ annoiato, Thibaut Le Mailloux del CIVC.
Lo spumante è una denominazione (definizione) oscura riferita a parecchi vini con le bollicine mentre lo champagne è una denominazione di origine controllata, con un solo metodo di vinificazione e un disciplinare di produzione rigoroso”.
Il responsabile della comunicazione del CIVC fa altre affermazioni importanti riportate nell’articolo del Parisien, ma di queste parlerò altrove.
Per ora voglio salutare con un ideale “chapeau!” le sue parole, giustamente tranchant e chiare, su “Champagne e spumante”, prime protagoniste di questo spazio della “bocca della verità”….

2 commenti

Condividi

2 commenti

  1. Pingback: Champagne: vendite 2011 in ascesa vicine ai livelli del 2008. In barba ai carneadi… | Wine-Italy blog

  2. Pingback: Champagne: vendite 2011 in ascesa vicine ai livelli del 2008. In barba ai carneadi… | Il Prosecco

Lascia un commento

Connect with Facebook