La Franciacorta grande protagonista al Grand Prix di Magazyn Wino a Varsavia

La Franciacorta é stata la grande protagonista martedì 8 novembre a Varsavia del Grand Prix della più importante rivista polacca, Magazyn Wino. Nel corso della cena di gala che ha visto premiare i migliori vini ed i migliori importatori dell’anno scelti dalla giuria degli esperti della rivista, alla Franciacorta sono andati tre riconoscimenti.

Il primo, una medaglia di bronzo nella categoria “vini spumanti”, al Franciacorta Saten Ante Omnia dell’azienda Majolini (premio ritirato da Simone Majolini), il secondo alla regione di produzione in occasione dei suoi primi cinquant’anni di attività, (premio ritirato dal presidente del Consorzio Maurizio Zanella) e infine uno alla donna che ha reso possibile la presenza dei Franciacorta a Varsavia, Elisabeth Babinska Poletti, la “ambasciatrice del Franciacorta“, che è stata premiata per aver promosso la cultura del vino e aver introdotto le bollicine Docg bresciane in terra polacca. (*Si leggano in fondo a questo articolo le motivazioni del suo premio).

Nel corso della cena di gala, cui hanno partecipato circa 250 ospiti (alcuni prestigiosi come l’ex calciatore polacco Zbigniew Boniek e come il primo violino della Sinfonia Varsovia Orchestra, Krystyna Walkiewicz–Rzeczycka, membro del magnifico quartetto d’archi che ha eseguito musiche di Mozart nel corso della cena) ai 30 tavoli sono stati serviti sugli antipasti i Franciacorta Satèn delle aziende presenti, mentre gli ospiti sono stati accolti al loro arrivo al Forteca restaurant, teatro della manifestazione, con un aperitivo di benvenuto a base di Franciacorta Brut. Ancora più protagonista la Franciacorta il giorno successivo, mercoledì 9 novembre, in occasione della grande giornata dedicata alla degustazione dei vini delle aziende premiate nel corso del Grand Prix.

Sempre nella cornice del Forteca Restaurant nello spazio centrale di questa ampia struttura che ha accolto un folto pubblico formato da importatori e giornalisti e appassionati di vino, provenienti da Varsavia e da tutta la Polonia, sedici aziende franciacortine, e precisamente

Antica Fratta
Barone Pizzini
Bellavista
Berlucchi Guido
Bersi Serlini
Ca’ del Bosco
Contadi Castaldi
Enrico Gatti
Fratelli Berlucchi
Il Mosnel
Lantieri de Paratico
Lo Sparviere
Majolini
Monte Rossa
San Cristoforo
Ricci Curbastro

sono state la principale attrazione di un affollato banco d’assaggio che ha visto ognuna delle aziende franciacortine proporre due diversi Franciacorta e che ha dato testimonianza dell’unità d’intenti che caratterizza il Consorzio e offerto un’immagine forte della Franciacorta e dei suoi vini.
Ognuno dei Franciacorta presenti è stato oggetto dell’attento esame e della degustazione meditata di molti tra i più titolati importatori di vini di qualità operanti in terra polacca, dei più influenti giornalisti e wine blogger e di un pubblico di appassionati pronto a cogliere la grande occasione di poter degustare (e confrontare) un vasto numero di Franciacorta Docg.
Il banco d’assaggio è stato preceduto da un seminario tecnico dedicato alla Franciacorta, alla sua storia, alle sue caratteristiche, ai suoi vini, ottimamente condotto da Tomasz Prange-Barczynski caporedattore della rivista Magazyn Wino e concluso con la degustazione di cinque Franciacorta delle diverse tipologie.
Un’operazione questa presenza franciacortina in un Paese, la Polonia, che conosce un grande sviluppo economico e dove la cultura del vino cresce anno dopo anno e coinvolge un numero sempre maggiore di appassionati e di operatori economici, che può essere considerata a tutti gli effetti un successo ed il punto di partenza per ulteriori mirate presenze di aziende di Franciacorta (alcune già operanti sul mercato, altre in procinto di entrarci, anche dopo questa due giorni a Varsavia) nella patria di Chopin e dell’indimenticabile Karol Wojtyła, papa Giovanni Paolo II.

* Premio Grand Prix 2011 di Magazyn Wino “Promotore della Cultura del vino in Polonia” a Elisabeth Poletti Babinska
Testo di Tomasz Prange-Barczynski caporedattore della rivista

“Quando si parla di Vino, i piu’ importanti sono naturalmente quelli che lo producono , cioe’ i Vignaioli, quelli che lo bevono , cioè i Consumatori, anche se noi preferiamo chiamarli “Vinomani“, “Bevitori di Vino”, o anche  “Vinomaniaci“. E’ chiaro che tra di loro ci sono gli Acquirenti e gli Importatori, ai quali  dedichiamo oggi dei premi. Il nostro modesto ruolo – che noi definiamo di informatori – lo eseguiamo anche noi Giornalisti.
C’è tuttavia un gruppo di persone , che per la verita’ non produce e non vende, ma che ha un ruolo fondamentale su come il Vino viene considerato. Li abbiamo chiamati “Promotori della Cultura del Vino“.
Riteniamo il loro ruolo assolutamente importante, specialmente in un Paese come la Polonia, nel quale nel campo del Vino c’e’ ancora un grande lavoro da fare. I Vignaioli, gli Importatori ed i Giornalisti  dovrebbero dedicare ai buoni Promotori una cura particolare ed apprezzare la loro attivita’.
Per questo a partire da quest’ anno abbiamo deciso di dedicare un Premio ai Promotori Della Cultura del Vino in Polonia.
Questo premio viene dedicato a Elisabetta Poletti!  E’ con noi da sette anni, e ogni paio di mesi ci sorprende con nuove idee. Ha aperto in Polonia la strada al Franciacorta, e penso che la serata di Gala del Grand Prix  2011 di “ Magazyn Wino “, del quale il DOCG Franciacorta è ospite d’ onore, é il coronamento dei suoi sforzi ; anzi , penso che sarebbe molto contenta se i Polacchi bevessero piu’ Franciacorta. Da alcuni anni ci ha introdotto alle coste del Lago di Garda , alla Puglia; conosciamo i suoi progetti che riguardano la Valtellina e la Sardegna. Ti abbiamo chiamata “l’insegnante del Franciacorta“: Elisabetta, oggi ti nominiamo: “Promotore della cultura del vino in Polonia”.

5 commenti

Condividi

5 commenti

  1. Il contestatore

    novembre 15, 2011 alle 7:31 pm

    Ma le cantine, sono state scelte dal consorzio, oppure hanno aderito personalmente?

    • Franco Ziliani

      novembre 15, 2011 alle 7:40 pm

      la scelta delle cantine non é stata del Consorzio, che ha collaborato fattivamente all’evento, ma dell’ideatrice dell’operazione Franciacorta a Varsavia. Come vede quando interviene senza insultare i suoi interventi vengono pubblicati.

  2. Pingback: Franciacorta DOCG Extra Brut “EBB” 2007 Il Mosnel | Wine-Italy blog

  3. Pingback: Franciacorta DOCG Extra Brut “EBB” 2007 Il Mosnel | Il Prosecco

  4. Pingback: Blitz a Varsavia: un giorno e mezzo per un rapido aggiornamento sul movimento del vino (italiano) in terra polacca | Blog di Vino al Vino

Lascia un commento

Connect with Facebook