Bollicine mon amour a San Secondo: sabato 12 e domenica 13 novembre

Acciperbacco a me che rischio di perdermi questo appuntamento appena rientrato dalla mia quattro giorni a Varsavia!
Non so come, ma devo trovare il modo di andarci. Adoro Parma e la zona di Parma e la sua cultura, anche del cibo e del vino, e a conferma della grande tradizione che lega Parma allo Champagne e alle bollicine metodo classico nostrane mi piace segnalarvi, in programma sabato 12 e domenica 13 novembre in provincia di Parma, in un luogo molto bello, San Secondo, situato nella fertile campagna della bassa parmense, nella zona in cui si trovano, a breve distanza fra loro, i castelli di Fontanellato, Soragna e Roccabianca.
Un luogo che confina con le “terre verdiane”, i luoghi che hanno segnato l’infanzia, gli anni maturi e la vecchiaia di Giuseppe Verdi. Le lettere del grande compositore testimoniano il suo interesse per San Secondo e, oltre che per la rocca, anche per la spalla cotta, nota specialità gastronomica locale.
Per iniziativa della Associazione culturale “Bollicine Mon Amour” si organizza con il patrocinio del Comune di San Secondo e della Provincia di Parma la manifestazione dal titolo di Bollicine mon amoursito Internet qui – pensata “per promuovere e valorizzare le piccole realtà produttive di “bollicine” con metodo classico ed i loro territori, provenienti dalle regioni più vocate di Francia e d’Italia”.
Il teatro delle giornate legate alla manifestazione è la Rocca dei Rossi di San Secondo con le sue magnifiche stanze del “500” affrescate da vari artisti del manierismo emiliano. Percorrendo le varie stanze delle rocca il visitatore attraverso le degustazioni, affronterà anche un percorso culturale, poiché, la cultura non passa solamente dal cervello ma anche dagli occhi, dal naso, dal palato: un viaggio con tante tappe ed incontri, un viaggio di storie, di luoghi, di clima, riferimento di terre e soprattutto di uomini che le vivono e le lavorano. Per sottolineare il forte legame tra vini degustati e cibo, sarà disponibile un “punto ristorazione” con piatti tipici parmigiani cucinati dallo chef Sergio Preziosa.
Il programma prevede i banchi d’assaggio aperti sabato 12 e domenica 13 dalle 11 fino alle 20, e la possibilità non solo di degustare ma anche di acquistare Crémants (Alsace – Bougogne – Die – Jura – Limoux – Loire), Champagne, Franciacorta, Oltrepò Pavese, e poi metodo classico di Piemonte – Valle d’Aosta, Trentino, Veneto e Colline di Parma…
50 produttori selezionati e qualcosa come 150 prodotti diversi – qui l’elenco – Le aziende non sono le solite ma sono state scelte con un criterio molto originale e personale da parte degli organizzatori passando dall’Alta Langa al Blanc de Morgex metodo classico ai Blanc de Blanc e Cruasé dell’Oltrepò sino ad una rappresentanza un po’ ridotta di Franciacorta Docg, di Lessini Durello metodo classico. Questo oltre a Champagne e Crémants delle diverse zone francesi.
Tutto il programma della manifestazione qui, qui l’indicazione della località dove si svolge e le istruzioni su come arrivare, qui i contatti.
Il costo d’ingresso per un giorno è di 20 euro, di 29 euro per due giorni. In omaggio catalogo di degustazione, bicchiere e collarino porta bicchiere.
Per informazioni
www.bollicinemonamour.it
tel. Valentina Vignali 349 2584656

3 commenti

Condividi

3 commenti

  1. Mirco

    novembre 11, 2011 alle 4:40 pm

    Sicuramente appuntamento da non perdere e sempre 1l 12 e 13 a Bazzano (BO) all’interno della rocca dei Bentivoglio, si svolgerà un’altra manifestazione dedicata alle bollicine ” L’Emilia si confronta con la Francia e le altre zone vocate d’Italia “

    • Franco Ziliani

      novembre 11, 2011 alle 5:12 pm

      ma chi sono quei “fenomeni” che organizzano due manifestazioni dedicate alle bollicine negli stessi giorni in Emilia Romagna?

  2. Mirco

    novembre 11, 2011 alle 5:17 pm

    infatti, non è il massimo…

Lascia un commento

Connect with Facebook