Il Franciacorta sbarca a Varsavia: ospite d’onore al Grand Prix di Magazyn Wino

Sedici aziende franciacortine protagoniste di un banco d’assaggio il 9 novembre

Una delle obiezioni più diffuse (e con un filo di ragione) relative ad un vino come il Franciacorta Docg è che si tratti di un vino dall’identità largamente nazionale, sconosciuto o quasi all’estero.
Verissimo, con i suoi poco più di dieci milioni di bottiglie sinora prodotte, che diventeranno più di 15 a breve, il Franciacorta è stato un vino che per sua natura ha dovuto concentrare l’attenzione e conquistare il mercato nazionale, ma ora, anche se i numeri restano piccoli e a mio modesto avviso le bollicine Docg bresciane devono conquistare ancora meglio larga parte del mercato nazionale e presidiarlo con ancora più cura, restano margini per piccole e calibrate “mission” su alcuni mercati esteri.
Dove, ovviamente, lo dico ad uso e consumo degli imbecilli, che non mancano anche tra i lettori dei blog del vino, il Franciacorta non avrà alcuna velleità di andare a fare “guerra” allo Champagne, al Cava, agli sparkling wines del Nuovo Mondo o britannici, e tanto meno ad un prodotto completamente diverso, anzi senza nulla in comune che le bollicine, come il Prosecco Doc o Docg, ma potrebbe cercare, in alcune situazioni ci è già riuscito, di conquistare piccole e ben mirate nicchie di mercato, appannaggio di consumatori esteri esigenti, curiosi, pronti a conoscere altre espressioni di quello che una volta si chiamava “méthode champenoise”.
Tutta questa intro per annunciare che la Franciacorta, anzi, una bella rappresentativa di produttori franciacortini, si appresta a portare a segno un piccolo blitz, attentamente studiato e preparato con ogni cura, su uno dei piccoli mercati più vitali e interessanti del Nord Europa, in un Paese che dista due ore di volo dalla sua zona e dove ormai si trovano, espressione di un business del vino in ascesa, vini di tutto il mondo, Italia ovviamente compresa. Parlo della Polonia.
Martedì 8 e mercoledì 9 novembre la Franciacorta sbarca a Varsavia, per essere co-protagonista e protagonista in un evento, il Grand Prix, organizzato dalla più importante, diffusa e influente rivista del vino polacca, Magazyn Wino, di cui è capo redattore Tomasz Prange-Barczynski.
Come potete leggere, pardon, vedere (il polacco è una deliziosa lingua, ma un po’ criptica) qui, l’8 e 9 Listopada, alias Novembre, il Franciacorta sarà ospite, il giorno 8, dell’evento più importante organizzato dalla rivista, un Grand Prix dove verranno premiati i migliori vini, gli importatori più capaci, i personaggi del vino più attivi in Polonia del 2010, insieme ad altri produttori italiani ed esteri.
Ma il giorno nove, come “gosc honorowy”, come ospite d’onore, sarà la protagonista di un grande banco d’assaggio al quale parteciperanno, ognuna con due o tre tipologie di Franciacorta diverse, qualcosa come 16 aziende franciacortine, e per la precisione, in rigoroso ordine alfabetico, le seguenti aziende rappresentate dalla persona indicata di seguito:

Antica Fratta – Marcello Bruschetti
Azienda Agricola Fratelli Berlucchi – Pia Donata Berlucchi
Barone Pizzini – Roberto Tondo
Bellavista – Alberto Chioni
Berlucchi Guido – Cristina Ziliani
Bersi Serlini – Maddalena Bersi Serlini
Ca’ del Bosco – Maurizio Zanella
Contadi Castaldi – Roberto Barbato
Gatti Enrico – Paola Gatti
Il Mosnel – Lucia Barzanò
Lantieri de Paratico – Paola Beghini
Lo Sparviere – Antonio La Vista
Majolini – Simone Maiolini
Monte Rossa – Emanuele Rabotti
San Cristoforo – Claudia Dotti
Ricci Curbastro – Riccardo Ricci Curbastro

Come si vede in molti casi saranno i patron stessi delle aziende ad essere presenti e a far conoscere, ad un pubblico selezionato di importatori, ristoratori, distributori, enotecari, proprietari di ristoranti, giornalisti e appassionati, i loro vini.
Aziende in alcuni casi (6-7) già importate sul mercato polacco, mentre in altri in viaggio di studio per verificare la possibilità di trovare uno sbocco su questo piccolo ma esigente e sempre più interessante mercato.
Ad accompagnare le aziende oltre al presidente Maurizio Zanella l’amministratore delegato del Consorzio Franciacorta, Giuseppe Salvioni, la responsabile del settore eventi Alessandra Zanchi, e come ospite osservatore, che ha dato un suo piccolo contributo alla realizzazione di questo evento, il sottoscritto, che in polacco vengo definito “krytyk i dziennikarz”, critico e commentatore.
Ma come nasce questo evento? Nasce innanzitutto dalla intraprendenza, dalla tenacia, dalla forza di volontà, dalla capacità di lanciare una sfida, soprattutto a se stessa, di una donna speciale, che ho conosciuto nel giugno dello scorso anno e che racconta tutto di se in questa lunga intervista.
Sto parlando di Elisabeth Babinska Poletti (nella foto sotto), che ho altre volte definito “ambasciatrice del Franciacorta” e di altri vini di qualità, del Garda, della Puglia, del Piemonte, prossimamente anche di altre zone, in terra polacca, una sincera appassionata dei vini italiani, nata in Polonia ma residente in Italia, un grande palato, innamorata delle bollicine di Franciacorta (ma anche dello Champagne) che operando come tramite tra produttori, importatori e stampa, e svolgendo un ruolo di fondamentale importanza, unico nel suo genere, è riuscita ad introdurre per la prima volta Franciacorta Docg, Chiaretto del Garda e altri vini nel suo Paese.
Elisabeth (leggete qui questa lunga intervista in polacco – InterviewElisabethPoletti – appena concessa alla rivista polacca Rynki Alkoholowe), amica di Tomasz Prange-Barczynski, e di altri influenti wine writer collaboratori di Magazyn Wino come gli ormai amici Marek Bieńczyk e Andrzej Daszkiewicz, oltre a Wojcieck Bonkovski del blog Polish wine guide, che di MW è stato per anni tempo redattore, e amica dei più importanti importatori polacchi, (alcuni diventati amici miei) come Robert Mielzynski http://www.mielzynski.pl/onas_ang.html, Piotr Kamecki alias Centrum Wina http://www.centrumwina.com.pl/ Dorota Madeiska ovvero Winkolekcja http://www.winkolekcja.pl/ e Maciej Bombol di Enoteka Polska, ha pensato bene, riuscendo a contagiare con il suo entusiasmo i responsabili del Consorzio franciacortino ai quali mesi fa sottopose il suo progetto, che per lanciare le bollicine nobili della Franciacorta in terra polacca fosse indispensabile fare squadra, unire le forze sino ad inventare questo evento, che si svolgerà in una bellissima location nel centro di Varsavia (che ho visitato lo scorso maggio), che vedrà la zona vinicola bresciana per due giorni protagonista.
I vini della Franciacorta saranno oggetto prima della degustazione di un seminario condotto da Tomasz Prange-Barczynski, e con ogni probabilità saranno in seguito protagonisti di altre iniziative lasciate all’intraprendenza di singoli importatori che già distribuiscono soprattutto nei canali della ristorazione.
Per l’evento del 9 sono attesi i più importanti importatori di vini italiani attivi non solo a Varsavia ma anche in altre città come Danzica, Poznan, Cracovia, Katovice, Lublino. Come pure da altre città polacche converranno a Varsavia giornalisti e wine writer pronti a cogliere l’occasione di questa rara occasione di assaggio di Brut, Rosé, Satèn, Dosage Zero, ecc.
Io per portarmi avanti, e per incontrare già qualche amico e verificare insieme ad Elisabeth e agli amici di Magazyn Wino (che nell’ultimo numero ha pubblicato uno straordinario dossier Barolo) che tutto sia a posto, arriverò a Varsavia, città bellissima e piena di fascino, già il 7, per fare ritorno nella primissima mattinata dell’11.

Volete scommettere con me che quando vi relazionerò qui dell’andamento di questa bellissima iniziativa franciacortina in terra polacca (il 9 potrebbe esserci anche un fantastico ospite speciale che per scaramanzia non voglio nominare) mi “toccherà” parlare di un clamoroso successo e di una conquista pacifica, ovviamente a suon di bollicine, di un trionfo del Franciacorta Docg a Varsavia?

I vini in degustazione

Antica Fratta

Franciacorta Essence Brut 2006

Franciacorta Rosé

Fratelli Berlucchi

Franciacorta Brut 2007

Franciacorta Rosé Brut 2007

Barone Pizzini

Franciacorta Brut n.v.

Franciacorta Rosé Brut n.v.

Bellavista

Franciacorta Cuvée Brut

Franciacorta Grande Cuvée 2006

Berlucchi Guido

Franciacorta ’61 Brut

Franciacorta ’61 Rosé

Bersi Serlini

Franciacorta Brut

Franciacorta Rosé

Cà del Bosco

Franciacorta Cuvée Prestige

Franciacorta Dosage Zero 2007

Contadi Castaldi

Franciacorta Brut

Franciacorta Rosé Brut

Gatti Enrico

Franciacorta Brut

Franciacorta Nature

Il Mosnel

Franciacorta Brut

Franciacorta Extra Brut EBB

Lantieri

Franciacorta Brut

Franciacorta Arcadia Lantieri 2007

Lo Sparviere

Franciacorta Brut 2006

Franciacorta Rosé Monique

Majolini

Franciacorta Brut

Franciacorta Brut Electo 2005

Monte Rossa

Franciacorta Cuvée Brut

Franciacorta P.R. Brut Rosé

Ricci Curbastro

Franciacorta Brut

Franciacorta Demi Sec

San Cristoforo

Franciacorta Brut

Franciacorta Pas Dosé 2007

In occasione del Seminario verranno proposti

Fratelli Berlucchi Franciacorta Brut 2007

Contadi Castaldi Franciacorta Rosé

Gatti Enrico Franciacorta Nature

Monte Rossa Franciacorta Brut Prima Cuvée

Ricci Curbastro Franciacorta Satèn 2006

Come aperitivo alla cena di Gala dell’8 novembre verranno serviti i Franciacorta Brut di tutte le aziende partecipanti.
Nel corso della cena verranno serviti i Franciacorta Satèn di 15 aziende ed il Franciacorta Brut di San Cristoforo.

7 commenti

Condividi

7 commenti

  1. Franco Ziliani

    novembre 1, 2011 alle 2:10 pm

    una presentazione del Grand Prix di Magazyn Wino, dove si parla anche della Franciacorta, seppure solo in polacco, in questo video:
    http://www.youtube.com/watch?v=xh3rVce7lW8&feature=player_embedded

  2. lino

    novembre 2, 2011 alle 11:23 pm

    E brava Elisabeth!!!
    Vedi..ci sei riuscita, complimenti!!!!
    In bocca al lupo!!

    Lino

  3. Pingback: Franciacorta Pas Dosé 2007 Fratelli Berlucchi | Che Tipo Di Vino...

  4. Monica Pisciella - Wineup

    novembre 6, 2011 alle 2:34 pm

    Ciao Franco,
    mi pare un’iniziativa davvero importante e vorrei augurare grande successo alla vostra missione in Polonia. In bocca al lupo a te e alla Sig.ra Elisabeth, che ancora non conosco, ma spero ci sia presto occasione.

    Buon viaggio!

  5. Pingback: Bollicine mon amour a San Secondo: sabato 12 e domenica 13 novembre | Il Prosecco

  6. Pingback: Il vino italiano ha un grande ambasciatore in Polonia: Jerzy Kułakowski | Blog di Vino al Vino

  7. Pingback: Il vino italiano ha un grande ambasciatore in Polonia: Jerzy Kułakowski | Blog Vino

Lascia un commento

Connect with Facebook