Momenti glamour per Champagne, Franciacorta e Cantina Ferrari

Un po’ di glamour e di raffinatezza non stona mai quando si parla di Champagne e di bollicine metodo classico a denominazione d’origine italiane e tre eventi in programma in questi giorni ne sono conferma.
Iniziamo dal Franciacorta Docg, che ha aderito anche quest’anno all’appuntamento Vendemmia, in programma giovedì 20 ottobre dalle 19.30 alle 22 e organizzato dall’Associazione di Via Monte Napoleone con il patrocinio del Comune di Milano e il contributo della Regione Lombardia.
Moda e gusto gli ingredienti di questa serata in cui i milanesi potranno degustare nei famosi atelier dello shopping meneghino un calice di Franciacorta, apprezzandone il perlage finissimo e persistente, quasi cremoso, e le delicate note di frutta secca.
Dalla Franciacorta alle Cantine Ferrari di Trento, produttrice dei più noti TrentoDoc, che sono stati scelti per festeggiare la presidenza della Banca Centrale Europea conferita a Mario Draghi, un incarico storico, mai, prima di lui, un italiano aveva ricevuto un mandato internazionale di tale rilievo.
Sul palcoscenico del Teatro dell’Opera di Francoforte la sera di martedì 19 ottobre si è tenuto il concerto che sarà diretto, appunto, dal Maestro Abbado. E dopo la musica, il rinfresco nel quale ai circa 300 invitati, tutti i grandi nomi della politica, dell’economia, della finanza e della cultura italiane ed europee, saranno proposte soltanto tre etichette, tutte firmate dalla famiglia Lunelli: Ferrari brut per quanto riguarda le bollicine, Villa Margon per chi ama i bianchi.
Lo Champagne, e gli Champagne della Maison Mumm, G.H. Mumm Brut Rosé, la Cuvée Mumm Blanc de Blancs e l’ultima punta di diamante della Maison, la Cuvée Millésime 2004 G.H. Mumm Cuvée Privilège, saranno degustate in accostamento ad appetitose e strepitose pizze, nel corso della rassegna 2001 di Le Grand Fooding, dal 20 al 22 ottobre all’Opificio 31-Tortona  (via Tortona 31) a Milano.
Ideato dallo chef Alexandre Cammas, con la volontà di democratizzare e avvicinare l’alta cucina (francese prima, italiana e di altri paesi poi) alla gente attraverso i concetti di cibo e feeling, Le Grand Fooding Milano 2011 – il trionfo dello spaghetto gigante vede come protagonisti i migliori chef italiani e con origini italiane o filoitaliani che rifletteranno e reinterpreteranno il patrimonio culinario del nostro paese, seguendo appunto la linea guida dello spaghetto gigante.
Dal 20 al 22 ottobre la Maison G.H. Mumm esprime la propria eccellenza con Pizza e champagne, un abbinamento non convenzionale ma di estrema tendenza, in linea con la filosofia G.H. Mumm, per la quale tradizione ed innovazione convivono in armonia ricreando un’atmosfera conviviale, ironica e gioiosa.
Da degustare a casa con gli amici o per improvvisare una serata di festa la pizza da sempre si ottiene con ingredienti semplici ma che richiede un’attenzione e una lavorazione lunga e meticolosa.
Questo piatto si sposa quindi per l’occasione con un vino di prestigio che allo stesso modo nasce dalla genuinità delle uve ma che si evolve grazie alla dedizione e all’accuratezza dello Chef de Cave Didier Mariotti.
I sapori raffinati delle cuvée G.H. Mumm accompagnano le stravaganti creazioni del pizzaiolo californiano Charlie Hallowell – che propone per l’occasione pizza con calamari, aioli e pomodorini –  e di Jon Pollard, Head Chef di Pizza East – che preparerà la pizza con polpette di vitello, prosciutto, panna e salvia.

Lascia un commento

Condividi

Lascia un commento

Connect with Facebook