Prosecco Superiore di Bisol in degustazione all’Enoteca Cremona

Stuzzicante appuntamento in programma sabato 14 maggio, alle 19.30 presso la rinomata Enoteca Cremona, di Patrizia Signorini Reggi e Ferdinando Reggi in via Platina 18 a Cremona.
Come raccontato in dettaglio qui, a quell’ora avrà inizio una lezione-degustazione sui grandi Cru di Valdobbiadene che hanno reso la casa Bisol di Santo Stefano di Valdobbiadene famosa nel mondo. L’enologo e contitolare dell’Azienda Desiderio Bisol introdurrà in partecipanti nelle terre del Prosecco Superiore Docg e guiderà la lezione.
Saranno abbinati i prodotti tipici del territorio di Valdobbiadene e del trevigiano. La prenotazione tel. 0372.451771 e-mail info@enotecacremona.it ) è tassativa perchè i posti sono limitati. Lo schema della lezione è a dir poco interessantissimo e prevede:
Bel Star, l’area del Prosecco
Jeio, area Conegliano Valdobbiadene
Crede, l’alta collina, viticoltura eroica
Vigneti del Fol, l’anima di Valdobbiadene
Superiore di Cartizze, il cru storico
NoSO2, l’innovazione
Relio, l’evoluzione.

I responsabili dell’Enoteca Cremona ricordano che “da oltre 20 anni crediamo in loro, lavoriamo con la famiglia Bisol e parliamo di Prosecco a tutti gli appassionati di questo magico spumante, soave e incantevole, compagno di piacevoli momenti conviviali”.
La degustazione delle 19.30 sarà preceduta e seguita da un’altra interessante iniziativa: a partire dalle ore 18 sarà possibile recarsi in ciascuno dei locali sotto indicati per godersi un bell’aperitivo con le bollicine più famose del mondo, e precisamente:
“21WAY”, Piazza Stradivari
Caffè Stradivari, Piazza Roma
Bar San Giorgio, Via Dante
Bar Paola, Via Crocile, loc.Boschetto
Trattoria da Cerri, P.zza Giovanni XXIII°
Bar Torrazzo, Via Solferino
Osteria Pane & Salame Via Platina
Nelson Pub, Via Fabbrica del Vetro
Vecchia Hotel delle Arti, Via Bonomelli, 8.

Per informazioni e prenotazioni: Enoteca Cremona:
via Platina, 18 Cremona
tel. 0372.451771
e-mail info@enotecacremona.it
sito Internet http://www.enotecacremona.it/

 

Lascia un commento

Condividi

Lascia un commento

Connect with Facebook