Anche il Trento Doc Rotari Brut Talento a prezzi da Prosecco!

Nei Carrefour market lo si può pagare a 5,55 euro la bottiglia

Perbacco come ci credono, come dimostrano di crederci al Gruppo Mezzacorona, meglio ancora alla divisione dedicata al metodo classico, alla Rotari, nelle cui capienti cantine, costate svariate decine di miliardi di vecchie lire, dicono riposare “oltre 8 milioni di bottiglie di Talento che attendono il giusto grado di maturazione”, alle loro bollicine. Ai loro TrentoDoc, o ai loro Talento, come preferiscono chiamarli.
Ci credono così tanto che vogliono fortemente valorizzarli, farli diventare dei prodotti popolari alla portata di tutti, che li possano acquistare non solo gli “impallinati” del “méthode champenoise” disposti a spendere dai 15 euro in su per un buona bottiglia, ma anche quelli abituati a bere altre bollicine più semplici, Prosecco Doc e Docg, Asti, “spumanti” generici vari, e a spendere ben al di sotto dei dieci euro. Con una tendenza, anzi, a stare più vicini ai cinque…
E’ solo per questo motivo, perché sono dei democratici, perché stanno dalla parte dei consumatori dotati di minore potere d’acquisto, non perché (non sia mai e lungi da noi pensarlo nemmeno lontanamente) magari le cantine restano piene o perché si vuole schiacciare l’occhio con un prezzo amico ai “prosecchisti”, che alla Rotari Mezzacorona hanno deciso, non sotto Natale, dove sono parecchi a calare un po’ le brache, pardon i prezzi, di (s)vendersi ad un prezzo particolarmente basso (chiamatelo conveniente se vi va).
E così il prodotto di base della gamma Rotari, il Rotari Brut, “prodotto con solo uve Chardonnay selezionate e vendemmiate a mano e provenienti esclusivamente dai nostri vigneti nelle zone collinari della Valle dell’Adige a nord di Trento”, 24 mesi di maturazione sui lieviti, finirà, dal 7 al 25 aprile sugli scaffali di un’altra importante catena della grande distribuzione italiana, (dove nello stesso periodo, un altro Prosecco Conegliano Valdobbiadene Superiore Docg, quello di Baldo, sarà disponibile sotto i 5 euro, a 4,99 esattamente) a 6,85 euro.
Prezzo non scandalosamente basso direte voi, anche se poi come vedrete c’è la possibilità di scendere eccome.
Difatti per chi acquisterà un cartone da 6 bottiglie e disponga della carta SpesAmica, verrà praticato un ulteriore sconto del 10%, che porta il costo bottiglia a 6,16 euro.


Ma non è finita, perché sul volantino Speciale vini che pubblicizza l’offerta ci viene assicurato che “spendendo almeno 20 euro tra tutti i vini” verrà praticato, ancora ai detentori della carta SpesAmica, un ulteriore sconto del 10%.
Per sei bottiglie di Rotari Brut non si spenderanno pertanto più 41,1 euro, ma con il primo sconto di – 4,11 euro si scende a 36,99 euro, che poi calano con il secondo sconto a 33,3 euro. E la bottiglia di Trento Doc Rotar Brut Talento ti viene via a 5,55 la bottiglia.
Se non è un prezzo da Prosecco questo…

27 commenti

Condividi

27 commenti

  1. Pingback: Anche il Trento Doc Rotari Brut Talento a prezzi da Prosecco! | Wine Italy Blog

  2. kenray

    aprile 11, 2011 alle 1:11 pm

    lo vedo sempre alla esselunga
    ma hissà come mai non l’ho mai comprato
    ora la domanda che ti faccio è questa.

    è potabile?

    perchè se fosse anche potabile che ci frega del prezzo?

    • Franco Ziliani

      aprile 11, 2011 alle 1:16 pm

      sul fatto che sia “potabile”, come dici tu, non ci sono dubbi. Sulla qualità preferisco e di gran lunga altri TrentoDoc

  3. Valerio Rosati

    aprile 12, 2011 alle 3:11 pm

    Sul prodotto concordo sulla potabilità, anzi se fosse in offerta, consiglio il rosè che secondo me ha qualcosa in più. Sinceramente non sono d’accordo sul tenore del pezzo: da consumatore, se riesco ad avere un buon prodotto senza dovermi svenare non vedo cosa ci sia di male, anzi!

  4. nicola

    settembre 2, 2011 alle 11:05 am

    “Preferisco di gran lunga altri trento doc…” su questo non ci sono dubbi, ma una valutazione reale della qualità di questo prodotto? Io lo ritengo ineguagliabile in rapporto qualità-prezzo e non lo ritengo affatto un prodotto di serie B, sicuramente non è il migliore tra i metodo classico ma non è nemmeno distante dalla qualità di tanti altri molto piu costosi! c’è chi se non spende crede di non bere del buon vino, la realtà è che le strategie di marketing sono infinite e vi ricordo che con i grandi numeri si possono diminuire i margini e il ritorno economico ci sarà ugualmente!
    Sembra un articolo che disdegna il basso prezzo… io invece lo incito! W i metodo classico al prezzo del prosecco!

    • Franco Ziliani

      settembre 2, 2011 alle 11:17 am

      lei ha teoricamente ragione, ma c’é qualcosa che non torna se un metodo classico, che ha costi e tempi di produzioni ben diversi da quelli del Prosecco, costa poco più di un Prosecco. Discorso che vale anche per un Franciacorta avvistato recentemente all’Esselunga a poco più di 7 euro…

      • Jeff ander

        agosto 31, 2014 alle 10:47 am

        non ci capisci un cazzo

  5. Roberto

    ottobre 12, 2011 alle 10:39 pm

    Salve,
    me ne hanno regalata una bottiglia per il mio compleanno…devo pensare “ammazza che tirchi!” o “hanno scelto un prodotto dall’ottimo rapporto qualità/prezzo…”
    😀

  6. Ric

    settembre 10, 2012 alle 7:09 pm

    Non capisco il senso di questo articolo. Con un patchwork di offerte e di contro offerte in un determinato supermercato e periodo eccetera eccetera puoi acqustare questa bottiglia a 5 euro e 55 centesimi. Bene. Peccato che la bottiglia, però, costi più sui 10-15 euro. Lo stesso sito della ditta produttrice (Gruppo Mezzacorna) la dà a 11 euro e rotti (il prezzo, tra l’altro del Berlucchi Cuvée imperiale)
    A questo punto non capisco i commenti “perplessi” che fanno riferimento al prezzo “troppo basso”.

    A questo punto mettiamo in croce anche il Ferrari metodo classico che costa soltando un paio di euro in più.

    Non ha senso fare i calcoli sulle offerte e sui prezzi dei supermercati. Mi è capitato di trovare brunelli (di cantine conosciute e discrete) al prezzo di un raboso. E quindi?

    Quindi niente. Sono dinamiche di supermercato.

    Un articolo sul Rotari in sé come vino e con scheda di degustazione sarebbe stato molto più gradito.

    Saluti.

    • Franco Ziliani

      settembre 10, 2012 alle 9:18 pm

      articoli sui Trento Doc di Rotari li avrei scritti molto volentieri. Bastava che l’azienda in oggetto presentasse, come hanno fatto praticamente tutti i produttori di Trento Doc, i propri vini alla degustazione che ho fatto a Trento giovedì scorso… Invece, come già era successo lo scorso anno, hanno preferito, com’era del resto loro diritto, non presentarli…

      • Gianni

        agosto 31, 2014 alle 2:33 pm

        E si te chiammano a te per scrivere una cosa cosi’ importante

  7. daniele

    agosto 12, 2014 alle 11:07 pm

    salve un info .. ho appena stappato un Rotari brut del 94′ semplicemente sublime e si è mantenuto eccellentemente bene.. POTREI SAPERE CHE VALORE HO APPENA STAPPATO?? GRAZIE

    • le

      settembre 6, 2014 alle 3:48 pm

      Valore 25 euro mio consiglio bevi solo rotari brut perche’ veramente eccezionale a quel prezo,poi certo che se hai soldi da buttare vai sempre su spumanti italiani ma attenzione che ci sono anche li’ belle fregature!

      • Franco Ziliani

        settembre 6, 2014 alle 4:38 pm

        ancora con la sua inutile e patetica pubblicità? Mi auguro che almeno le passino qualche bottiglia per i suoi spot…
        P.S.
        Gli altri due suoi interventi di insulti sono ovviamente finiti nel cestino

  8. Gianni

    agosto 29, 2014 alle 10:44 pm

    vERAMENTE OTTIMO QUESTO ROTARI BRUT niente mal di testa e questo e’ importantissimo per uno come me che ogni tanto esagera un pochino complimenti veramente un prezzo onesto e non vorrei esagerare ma per me supera lo champagne !!!! provatelo con frittura di pesce oppure risotto agli scampi ,ma vi assicuro che anche con della porchetta e’ insuperabile!

  9. Gianni

    agosto 29, 2014 alle 10:49 pm

    Sono sempre io vi sembrero’ di parte ma invece sono un semplice cittadino talmente entusiasta non tanto del prezzo perche’ se poi un vino non ti fa digerire oppure dopo mezza bottiglia ti fa venire un mal di testa da paura il prezzo non si guarda,comunque ne sono talmente entusiasta che ne ho aquistato una bella scorta per tutto l’inverno e a natale e capodanno non voglio bere altro!La gente onesta e seria ancora esiste per fortuna.Lunga vita e auguri ai produttori di questo meraviglioso brut!!!!!

    • Franco Ziliani

      agosto 29, 2014 alle 11:19 pm

      Complimenti per il doppio spot pubblicitario! Nemmeno i dirigenti di Rotari, che sanno il fatto loro, avrebbero mai scritto un “consiglio per gli acquisti” ridicolo e provinciale come questo…

      • Gianni

        agosto 31, 2014 alle 12:41 pm

        Grazie oste.

  10. Jeff ander

    agosto 31, 2014 alle 10:45 am

    ma chi tiu credi di essere scemotto fai le degustazioni di che ? di merda che non capisci un cazzo.

  11. Jeff ander

    agosto 31, 2014 alle 10:48 am

    Lo sai perche’ non ti hanno filato proprio? Perche’ sei un quaqquaraqqua’.

  12. Gianni

    agosto 31, 2014 alle 11:22 am

    Lei crede di essere un buon sommelier ma non e’ cosi’ ,un esperto vero non dice le cose che lei dice.Lei e’ molto meno di un mediocre,lei e’ un oste !Complimenti a chi ancora gli da spazio si vede che a non capire nulla siete il doppio di uno.

    • Franco Ziliani

      agosto 31, 2014 alle 2:12 pm

      Gianni, Gianni rodanosse e jeff ander mandano “commenti” dallo stesso indirizzo I.P. Domanda: c’é una personale reale dietro a questi replicanti, o si tratta di un unico esaltato?

      • Gianni

        agosto 31, 2014 alle 2:31 pm

        Senti un po chi parla di esaltati ,tu hai iniziato e queste sono le risposte.

        • Franco Ziliani

          agosto 31, 2014 alle 2:34 pm

          “risposte” di persone maleducate che insultano. Complimenti.

  13. Gianni

    agosto 31, 2014 alle 11:27 am

    Ho assaggiato franciacorta prezzo sui 20 e passa euro e non valevano quanto questo rotari brut! Ripeto non sono di parte ma mi ritengo un esperto e a mio giudizio vini soprattutto rossiin circolazione col famoso nome…. da 80 euro non valgono quanto vale un vino che ho potutto assaggiare solo ieri costo 6 euro al supermercato un vino umbro che superava di gran lunga vini anche da cento euro!

  14. Max

    luglio 9, 2017 alle 6:04 am

    Salve a tutti. Volevo farvi presente che Rotari non produce solo 1 spumante, quello di cui si parla nell’articolo. Rotari produce molti altri spumanti…

    • redazione

      luglio 9, 2017 alle 9:58 am

      ho tagliato perché il suo non era un commento, ma un consiglio per gli acquisti. E se vuole fare pubblicità, suoi miei blog, l’azienda in oggetto deve pagare. Gratis nulla…

Lascia un commento

Connect with Facebook