Dolomiti e Trentodoc al Vinitaly: una degustazione al Palaexpo

Il Trentodoc sarà il protagonista di una degustazione esclusiva al Palaexpo, in occasione della 45ª edizione di Vinitaly, giovedì 7 aprile alle ore 17.
Scoprire come e quanto le Dolomiti influenzino la produzione di Trentodoc sarà un’avventura avvincente, proposta agli ospiti attraverso una degustazione esclusiva dal titolo “Dolomiti e Trentodoc: nella verticalità l’elemento originario”, in programma al Palaexpo (primo piano, sala C, ingresso A2).
A condurla sarà Marco Sabellico del Gambero Rosso, con il supporto di Ruben Larentis, enologo dell’anno per il Gambero Rosso, e Fausto Peratoner, presidente dell’Istituto TRENTO DOC. Il ruolo di moderatore sarà invece affidato a Fabio Piccoli.
In Trentino l’uva viene raccolta fino a 800 metri sul livello del mare e presenta qualità elevatissime, determinanti per la gran classe di questo vino, fresco, elegante e profumato.
Questo momento di approfondimento permetterà di conoscere a fondo Trentodoc, carpirne le particolarità, le tipicità e rendersi conto di come il territorio caratterizzi profondamente questa eccellenza.
In questa occasione i riflettori saranno puntati su sei campioni d’eccellenza e tipicità del Trentodoc, il prodotto di maggior fascino dell’enologia trentina, che sta acquistando sempre maggior notorietà sul mercato italiano grazie ai suoi 34 produttori e alle 70 etichette che rappresentano questa realtà.
Nel territorio trentino, grazie alla situazione geomorfologica e al clima, le uve si prestano particolarmente alla produzione di metodo classico. Ma è anche il luogo in cui è stata assegnata la prima D.O.C. al mondo, nel luglio 1993, dopo lo Champagne.
Dunque è il luogo dove il felice connubio fra la natura e l’uomo si compie in una sintesi d’eccellenza.

Per iscriversi alla degustazione:
Daniela Pedrotti Trentino Sprint
tel.0461 887121
e-mail daniela.pedrotti@trentinosprint.it

1 commento

Condividi

Un commento

  1. Pingback: Dolomiti e Trentodoc al Vinitaly: una degustazione al Palaexpo | Wine Italy Blog

Lascia un commento

Connect with Facebook