Nulla di nuovo sotto il sole: prima di Quentin Tarantino… Totò e Franca Valeri!

Uma Thurman e Quentin Tarantino

Lo dicevano chiaramente i latini, de gustibus non disputandum est. E quindi a tavola, ma anche a letto, perché no, tra persone maggiorenni e consenzienti, per di più se in una cornice di eleganza e di garbo todo es possible.
Non mi stupisco più di tanto, quindi, avendo letto – qui – la stravagante notizia che il celebre regista americano Quentin Tarantino ha rivelato una sua particolare forma di feticismo. Ed in omaggio al suo amore estremo per il piede, si è visto gratificare dalla musa e protagonista di ‘Kill Bill’, Uma Thurman, con l’offerta di poter bere Champagne direttamente dal suo stiletto di velluto.
‘Brindisi-feticista’ che avrebbe avuto luogo nel corso di una cena di gala che si è tenuta al New York Friars Club Roast presso l’Hotel Hilton. Come riferisce la notizia, “Tarantino e la Thurman, che hanno lavorato insieme anche in ‘Pulp Fiction’, si sono lasciati andare all’insolito festeggiamento quando l’attrice 40enne ha detto che non c’era modo migliore per festeggiare il suo amico che facendolo bere Champagne dai suoi tacchi di velluto nero”.
Che dire, se certi esponenti del jet set, ricchi e anche un po’ scemi, vogliono dedicarsi a questa pratica stravagante, che lo facciano pure. Dimostrando non solo poco rispetto della qualità del vino e del lavoro dei vigneron, ma di essere degli happy few spendaccioni, perché appare chiaro a chiunque che dopo essere stata utilizzata così, quella scarpa la si butta via…
Se Quentin la sua libido la esprime e sfoga così, proceda pure, ma che le cronache non facciano apparire questa trovata come nuova.

Non lo è, basta leggere qui, perché nel 2009 in Francia uno stilista, anzi uno shoe designer, e una celebre Maison de Champagne, Christian Louboutin e Piper Heidsieck hanno rilanciato il rito del bere dalla scarpa di una donna, “proponendo un’elegante scatola da calzature con la bottiglia della nota bevanda e una scarpetta di cristallo.
In altre parole, “un’esclusiva confezione del celebre champagne con la bottiglia racchiusa in un’originale ed elegante scatola da scarpe rifinita da scritte dorate a rilievo”. Confezione battezzata “Le Rituel”, “in omaggio alla tradizione degli ufficiali russi ed europei di bere champagne dalla scarpa di una donna”.

Franca Valeri e Totò

Ma poi restando ancora allo Champagne e al suo modo, davvero un po’ irrituale, di berlo, nulla di nuovo sotto il sole, perché già nel 1952, nel fantastico Totò a colori diretto da Steno, Totò (e dico Totò) faceva bere a Franca Valeri (che era ed é Franca Valeri), che nel film impersonava una esistenzialista ricca, lo Champagne nella scarpa col tacco. Cosa che la Valeri faceva con il suo inconfondibile stile snob, tenendo alto il mignolino.
Altro che il brindisi allo Champagne, very pulp fiction della Thurman e di Tarantino!

1 commento

Condividi

Un commento

  1. Sergio

    dicembre 7, 2010 alle 3:37 pm

    Già che ci siamo, in tema di lame e spade alla Kill Bill, trovo molto indicato al loro brindisi questo gadget
    http://www.bollicinedivine.it/2010/12/limited-edition-mumm-sabre-gift-box/
    Un must have! Ciao

Lascia un commento

Connect with Facebook